Articoli

San Piero vuol essere sempre più paese delle sculture

Un successo qualitativo ed anche numerico, a livello di visualizzazioni, commenti e condivisioni sui social. L’iniziativa che ha visto tingersi di rosso, grazie ad una suggestiva illuminazione, le statue che a San Piero a Sieve sono collocate nel Parco Antonio Berti, voluta dal Comune di Scarperia e San Piero e dall’Unione dei Comuni, promossa dalla Pro Loco, in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza delle Donne, è stata estremamente apprezzata ed è l’occasione, oltre che sul tema della giornata, per riflettere anche su un patrimonio notevole che San Piero ha acquisito negli anni.

 

“Intanto siamo molto soddisfatti dell’andamento dell’iniziativa di mercoledì, sottolinea il presidente della Pro Loco, Sauro Bani. Ci sembrava giusto per sottolineare e far riflettere sul fatto che ancora, nel 2020, certi gravissimi atti  si compiano con frequenza, sfociando in conseguenze a volte tragiche, che toccano la nostra coscienza. Ma l’occasione è propizia anche per riflettere sulla valorizzazione del Parco Antonio Berti e delle opere rimaste a San Piero grazie ai simposi ad esso dedicati, e che negli anni hanno permesso di creare un autentico patrimonio che crediamo possa e debba essere valorizzato. Per questo abbiamo, insieme con il Centro Commerciale de' Medici, creato un progetto che speriamo, con l’aiuto della nostra Amministrazione Comunale, di bandi e sponsorizzazioni private, di riuscire a mettere in pratica al più presto, offrendo una attrattiva in più a chi passa o sceglie di visitare il nostro paese.”

 

Tale progetto intende valorizzare l'abitato di San Piero a Sieve, già ricco di beni architettonici e storici di rilievo, attraverso la collocazione delle opere realizzate per il Simposio di Scultura “Antonio Berti", giunto alla sedicesima edizione, e la realizzazione di un percorso guidato ad anello. Lo sviluppo di tale percorso prevede inoltre la riqualificazione delle aree interessate e la collocazione di cartellonistica che, oltre ad indicare il percorso, guidi il visitatore alla scoperta degli angoli più suggestivi del paese. Lo scopo è quello di valorizzare San Piero a Sieve agli occhi dei numerosi visitatori che quotidianamente lo attraversano, in particolare le decine di migliaia di camminatori che annualmente giungono nel nostro paese percorrendo la Via degli Dei, e dare in questo modo anche un impulso significativo alle numerose attività ricettive che sono sorte nell'abitato.

 

A tale progetto si affianca l’organizzazione, già consolidata, del Simposio di Scultura che la Pro Loco di San Piero a Sieve aps organizza in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Firenze e con la Fondazione Antonio Berti dall’anno 2000, a cadenza biennale, e per il quale sono previsti, a partire dall'anno 2021 importanti sviluppi di tipo organizzativo e di comunicazione per far sì che diventi sempre più un evento di portata internazionale. Il Simposio 2021 prevede il mantenimento del bando di concorso consolidato nelle edizioni passate con l'impegno di migliorarne la diffusione soprattutto a livello internazionale, da attuare con la fattiva collaborazione dell'Accademia di Belle Arti di Firenze. Si intende inoltre sviluppare in maniera adeguata il coinvolgimento di scuole e cittadinanza attraverso laboratori didattici per gli alunni della Scuola Primaria e workshop dedicati ai ragazzi degli Istituti Secondari di Primo e Secondo Grado. A tale progetto si intende inoltre affiancare un evento collaterale nel quale si invita un artista, tra quelli che hanno partecipato nelle edizioni precedenti, a scolpire un'opera ispirata ad un tema indicato dalla commissione giudicante.

 

Dal Parco Berti nascerà idealmente il percorso, per diramarsi poi fra le vie del paese alla scoperta delle sue ricchezze: la Pieve millenaria dedicata a San Pietro, la Fortezza di San Martino, Villa Adami, Villa Schifanoia, la Torre medicea di Scoronconcolo, guidati in un percorso ideale che ha le sculture di pietra come filo conduttore.

Un progetto ambizioso, ma già ben avviato, nel quale la Pro Loco sembra credere molto.

Statue illuminate di rosso per dire "No alla violenza sulle donne" - Le foto

Ieri a San Piero a Sieve le statue del Parco "Antonio Berti" si sono illuminate di rosso per dire basta alla violenza contro le donne. Un messaggio che vale la pena ricordare anche oggi, ogni giorno. Ecco le foto dell'iniziativa del 25 novembre 2020.

 

PB250038

 

 

PB250042

 

PB250043

 

PB250044

 

 

 

PB250045

 

PB250047

 

PB250048

 

PB250049

 

PB250050

 

PB250051

 

PB250052

 

PB250053

 

PB250055

 

PB250056

 

PB250057

 

PB250072

Estemporanea, Marroni e Mercanzie. Tre eventi insieme, unendo festa e rispetto delle regole

Tre iniziative in una, tutte lungo la Via Provinciale, per coinvolgere il paese, le sue associazioni, unendo cultura ed enogastronomia, e conciliando così voglia di divertirsi e rispetto delle norme di prevenzione legate all’emergenza Covid19. A San Piero a Sieve, domenica 11 ottobre, la Pro Loco ha deciso di unire tre delle sue storiche manifestazioni, anche a dimostrazione della propria volontà di non piegarsi alle difficoltà di quest’anno. Da mattina a sera all’appuntamento classico di “Mercanzie in Piazza”, nella seconda domenica di ottobre, si aggiungerà la “Festa del Marrone e dei prodotti tipici” (che quest’anno si svolgerà in un’unica domenica anziche in tre anche per non gravare sulle attività commerciali del paese e riunire le forze delle varie associazioni) ed “Estemporanea”, l’evento culturale, giunto alla 13° edizione e saltato a primavera, che metterà a confronto e poi in mostra pittori di varia provenienza ed età.

Insieme alla Pro Loco, vero motore dell’iniziativa, la Misericordia di San Piero ed il Circolo Insieme, che realizzeranno in Provinciale banchi con prodotti gastronomici, come ciambelline calde e prodotti legati al marrone, e la Polisportiva San Piero a Sieve, che in un ambiente ampio e sicuro, permetterà di gustare un pranzo, a prezzi popolari, con i prodotti tipici del territorio e della stagione.   

Dunque dalle 9 alle 19, l’arteria principale del paese, favorendo cosi anche le attività commerciali che vi si affacciano, diverrà il centro di mercatini, degustazioni, animazioni per bambini, spettacoli e molto altro. Un marrone che, prodotto di alto livello quello IGP del Mugello, mugellani, fiorentini e tutti coloro che lo vorranno degustare, troveranno a due passi da casa, raggiungibile anche in treno. Per l’intera giornata si potranno degustare bruciate ed altri piatti a base di marroni. E poi mercato delle aziende agricole locali con prodotti a km 0 (oltre ai marroni, miele, mele, zafferano ecc.), e poi il tradizionale appuntamento mensile con “Mercanzie in Piazza”, con artigianato, rigatteria, antiquariato ed opere del proprio ingegno a far bella mostra di sè. Estemporanea, come detto giunta alla tredicesima edizione, avrà come tema per i pittori che si iscriveranno, “San Piero ed il suo territorio”, occasione anche di valorizzazione in forma pittorica di un paese ed un paesaggio circostante di assoluto rilievo. Gli iscritti (costo 5 euro), divisi nelle categorie adulti e ragazzi (quest’ultima divisa in ulteriori 4 sottosezioni), dovranno realizzare l’opera, della dimensione massima di 100X80 entro le 16.45 (i ragazzi entro le 16) e le premiazioni ed esposizione delle opere è prevista sul sagrato della Pieve di San Pietro, dalle 17 per la sezione Ragazzi e dalle 17.30 per gli adulti per i quali sono previsti premi in denaro.

E ci sarà anche un altro evento culturale di rilievo nel corso della giornata, e proprio al centro della manifestazione: in occasione dei lavori di restauro del Crocifisso ligneo della Pieve di San Pietro, attribuito a Raffaello da Montelupo, il restauratore Stefano Garosi e lo storico dell’arte Francesco Traversi, faranno da guide al cantiere del restauro, accompagnato anche da una proiezione di foto di Francesco Noferini, che illustrerà gli stati di avanzamento del lavoro. Le visite, previste alle 9, 10, 11, 15, 16 e 17, avverranno su prenotazione (0558487241 o 3279396467) con ingresso gratuito a gruppi con orari scaglionati.

Grande impegno, dunque, per la Pro Loco di San Piero, per dar vita ad una giornata di rilievo e dalle tante sfaccettature, che permetterà ad alcune storiche manifestazioni di non “saltare l’annata”. Ovviamente negli spazi riservati ai mercatini, piuttosto che nei pressi dei pittori impegnati nelle opere, personale della Pro Loco e delle altre associazioni coinvolte vigilerà sul rispetto del distanziamento e dell’uso delle mascherine, perche un giorno di festa per tutti lo si possa vivere in assoluta sicurezza.  

 

estemporanea 2020 okmarrone 2020 ok

 

11 ottobre visiteguidate

 

Contro la violenza sulle donne le statue sanpierine diventano rosse

Si tingeranno di rosso, grazie ad una suggestiva illuminazione, le statue che a San Piero a Sieve sono collocate nel Parco Antonio Berti. L’iniziativa, voluta dal Comune di Scarperia e San Piero e dall’Unione dei Comuni, è promossa dalla locale Pro Loco, in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza delle Donne. In un momento di chiusura, come quello dovuto alla pandemia, per chi non potrà vedere questo suggestivo spettacolo, nato per sensibilizzare su un tema, purtroppo ancora attualissimo, ci sarà la possibilità di osservare l’effetto di tale illuminazione sulle pagine facebook ed instagram della Pro Loco sanpierina. L’iniziativa è prevista nella serata di mercoledì 25 novembre.

“Abbiamo accolto con grande partecipazione, spiega il presidente della Pro Loco, Sauro Bani, l’invito dell’Unione dei Comuni e del Comune di Scarperia e San Piero. Appare intollerabile che ancora, nel 2020, certi gravissimi atti, si compiano con frequenza, sfociando in numerose circostanze in conseguenze tragiche che toccano la nostra coscienza. Ancora più grave che, in un momento in cui, con il lockdown, tante volte vittima e carnefice devono condividere ancora più tempo insieme nel chiuso delle abitazioni dove tali violenze si compiono, che tali atti passino sotto silenzio. Per questo il nostro gesto simbolico, vuole scuotere le coscienze, invitando chi è vittima di tali soprusi a denunciare i propri aguzzini ed a chi sa di gesti del genere a segnalare alle autorità competenti.”

Domenica 11 Ottobre XIII Estemporanea di Pittura

estemporanea 2020 okDomenica 11 Ottobre a San Piero a Sieve torna l'Estemporanea di pittura che giunge così alla sua 13esima edizione. 

 

In un anno in cui il covid ha limitato molte delle iniziative promosse anche dalla nostra Pro-Loco riusciamo comunque a portar avanti la tradizionale Estemporanea che andrà in scena in contemporanea all'appuntamento mensile di Mercanzie in Piazza. 

 

Tutte le info sul programma e sul regolamento per partecipare all'Estemporanea 2020 le trovate qui: ESTREMPORANEA

Utilizziamo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la tua esperienza e i nostri servizi. Se continui a navigare significa che accetti di utilizzarli.